Piccoli elettrodomestici: meglio colorati o di colore neutro?

Per leggere questo articolo ci metterai circa 2 minuti.

Quando decidiamo di acquistare piccoli elettrodomestici spesso ci troviamo di fronte a diversi modelli dai colori brillanti e allegri, ma immediatamente la domanda che ci poniamo è: Meglio scegliere elettrodomestici colorati o sono meglio le tonalità neutre bianche, nere o in acciaio inox? La risposta risiede sia nella strategia di acquisto dell’apparecchio che nei gusti decorativi personali. Molte sono le proposte anche online disponibili in entrambe le versioni, come i piccoli elettrodomestici di design che si possono acquistare su Verdelilla Home a prezzi altamente concorrenziali. Ma vediamo insieme alcuni suggerimenti per decidere tra colore o neutro.

Piccoli elettrodomestici: come scegliere il colore giusto

Se stai acquistando un apparecchio di ricambio, devi scegliere un colore si abbini agli altri apparecchi già esistenti nella stessa stanza, a meno che, naturalmente, si prevede di cambiare a breve anche gli altri apparecchi rimanenti. Se ti piace seguire le tendenze e puoi permetterti di sostituire spesso i tuoi elettrodomestici, puoi scegliere tranquillamente i colori e le finiture di moda, ma se gli elettrodomestici colorati donano alla cucina un’atmosfera allegra e aggiornata, potrebbero non essere la scelta giusta per chiunque. Allora cosa prendere in considerazione quando dobbiamo scegliere il colore degli elettrodomestici?

Alcuni colori possono dare alla cucina uno stile un poco obsoleto, ma al contempo gli apparecchi bianchi, neri o in acciaio inox non sono così facili da mantenere. Un ulteriore aspetto negativo degli apparecchi colorati sta nel fatto che se si devono sostituire potremmo non trovare più disponibile la tonalità scelta.

Piccoli elettrodomestici: pro e contro dei colori e dell’acciaio inox

  • Più scuro è il colore, più evidenti saranno i graffi le impronte digitali.
  • Il bianco è sempre un colore senza tempo e più economico, infatti gli elettrodomestici colorati sono generalmente più costosi di quelli bianchi o di varianti di beige o di crema.
  • Se pensi che sia il tuo ultimo acquisto questo è un ottimo motivo per andare sul neutro. Il nero non è neutro come il bianco, ma si fonde molto bene con l’acciaio inox, tuttavia il nero è difficile da mantenere pulito e richiede più manutenzione.
  • La finitura inox è come se fosse un colore neutro, in quanto si risolve sposa facilmente con gli elettrodomestici neri e con i colori della stanza ma è difficile da mantenere. Ad esempio, una lavastoviglie inossidabile si fonde facilmente con altri elettrodomestici, tuttavia sono più costosi e i loro prezzi sono influenzati dalla qualità del rivestimento. Richiede una maggiore manutenzione e piccole goccioline e graffi sono decisamente più evidenti.

Quando non comprare elettrodomestici colorati

Non bisogna considerare l’acquisto di piccoli o grandi elettrodomestici colorati per appartamenti che abbiamo intenzione di dare in affitto, poiché il colore potrebbe non fondersi bene con gli accessori degli affittuari e sostituirlo con un altro apparecchio in un secondo momento potrebbe essere molto difficile. In conclusione la scelta di elettrodomestici di colore bianco resta sempre la scelta più pratica e versatile, facili da adattare a qualsiasi stile sono anche molto pratici e cosa non meno importante più economici.

Summary
Piccoli elettrodomestici: meglio colorati o di colore neutro?
Article Name
Piccoli elettrodomestici: meglio colorati o di colore neutro?
Description
Piccoli elettrodomestici: meglio colorati o di colore neutro?
Author
Publisher Name
Primopremio
Publisher Logo

Vota questo articolo!

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Ancora nessun voto.. sii tu il primo!)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *